IMPRENDITORI SI NASCE O SI DIVENTA

Imprenditori si nasce o si diventa?

Questa è una domanda che si saranno posti in molti: per essere imprenditori ci vogliono delle doti innate o si può imparare a farlo?
Quello che conta davvero sono le motivazioni che stanno alla base della scelta.
La decisione di diventare un imprenditore è sicuro che avrà ripercussioni sulla propria vita perché comporta grande responsabilità nei confronti di se stesso e anche delle persone che vengono coinvolte nei rapporti con la propria azienda.
E’ indispensabile desiderare ardentemente di realizzare un “sogno” e amare visceralmente il lavoro che si fa impegnandosi con tutte le proprie forze con dedizione, assiduità e perseveranza per raggiungere l’obiettivo!
Per prima cosa quindi è necessario con onestà e spirito critico valutare la propria attitudine imprenditoriale sia dal punto di vista psicologico che tecnico!
A questo punto quali sono le attitudini e i requisiti necessari per essere un buon imprenditore?

1 – Sei in grado di assumerti dei rischi?

Ricordati il cammino da imprenditore sarà difficoltoso, si potranno trovare degli ostacoli ma l’importante è riuscire sempre ad anticipare gli eventi e definire strategie per poter affrontare i cambiamenti e le difficoltà ed avere un grande coraggio.
E’ rischioso sottovalutare le difficoltà ed è quindi importante essere versatili e rivedere costantemente il proprio approccio per capire se va ancora bene e non avere il timore di ammettere di aver imboccato una strada sbagliata.
Si deve lavorare costantemente e periodicamente per non perdere mai di vista l’obiettivo di costruire un impresa equilibrata sotto tutti gli aspetti patrimoniale, finanziaria, economica e commerciale.
Non pensare di avere sempre le risposte pronte ma analizzare la situazione sotto vari punti di vista e confrontarsi con altri punti di vista diversi dal vostro vi permette di accedere ad un più ampio ventaglio di scelte e valutare ancora meglio se la decisione è in grado di sostenersi e siete ancora convinti di metterla in atto.
Il rischio del mancato confronto è la superficialità della scelta.

2 – Sei in grado di controllare le situazioni e riesci a gestire lo stress?

Conoscere se stesso e assumersi la responsabilità della propria vita è un altro passo essenziale da fare.
Mi spiego. Pensate che “le cose capitano per caso” oppure ritieni di esercitare potere sulla tua vita personale e professionale?
Se pensi che le cose accadono per colpa di un altro, del governo, del concorrente, del mercato … devo darvi una brutta notizia: Nulla è più sbagliato.
Ognuno di noi può indirizzare la propria vita.
Le nostre convinzioni influenzano il nostro modo di sentire, di pensare e di agire e tutto ciò diventa reale per noi.
E’ importante conoscere le proprie convinzioni e chiedersi perché ci credete e le ragioni che vi hanno spinto ad adottare tali convinzioni. Alcune potrebbero essere:

Non sono abbastanza bravo

Non me lo merito

Non faccio abbastanza

Una volta che si superano tali convinzioni si riesce a crescere ed avere risultati.
Intanto è essenziale non identificarsi eccessivamente con la propria azienda, ma distinguere la propria persona, che vale a prescindere indipendentemente dalle tue scelte che a volte possono anche risultare sbagliate rispetto all’impresa in se. Un eccessiva confusione impedisce di focalizzare quali sono le reali necessità dell’azienda tutelando soltanto le ambizioni individuali. Non è raro che si utilizzano fondi dell’azienda per fini personali, la macchina, la bella casa… .

Una scelta sbagliata non vuol dire poco valore della persona! L’importante è imparare da eventuali scelte sbagliate che dovranno essere sempre analizzate per evitare di ripetere gli errori e viste come occasioni di crescita.

3 – Hai la giusta motivazione?

Come già accennato è assolutamente indispensabile per la riuscita della propria impresa impegnarsi costantemente e con perseveranza per raggiungere il proprio obiettivo non lasciando nulla al caso. Sei solo tu che puoi fare le cose non pensare che gli altri possano fare le cose al tuo posto. Ama profondamente quello che fai cosicché non senti la fatica del lavoro.

«Scegli un lavoro che ami e non dovrai lavorare nemmeno un giorno della tua vita» (Confucio)

Perseverate, metteteci tutto il vostro impegno dalla mattina alla sera, in stagione e fuori stagione senza lasciare nulla di intentato e senza rinviare che si può fare adesso.

Il vecchio proverbio è pieno di verità: “Tutto ciò che vale la pena di fare, vale la pena di farlo bene”.

Non pensare che le cose arrivano grazie alla fortuna, non capita tutti i giorni di trovare una borsa piena d’oro lungo la strada. Le cose si devono costruire giorno per giorno con impegno, con la formazione per riuscire ad avere un impresa duratura nel tempo. La fortuna favorisce gli audaci e non aiuta mai chi non aiuta se stesso.

4 – Sai trovare soluzioni ad ogni problema?

Ricordati, sii flessibile e aperto mentalmente e crea pensieri positivi, osserva te stesso e l’ambiente e sii sempre curioso.
Visualizza il percorso prima di compierlo e correggi eventuali errori che percorri.
Per risolvere il problema basta cambiare atteggiamento e guardare la cosa da un altro punto di vista.

5 – Sei capace di organizzare un gruppo di lavoro?

Avere la capacità di comunicare, impostare buone relazioni con i propri dipendenti per creare una squadra ed un ambiente di lavoro armonioso e stimolante affinché tutti si sentano parte dell’azienda.

“Comandare non significa dominare, ma compiere un dovere” (Seneca)

L’imprenditore deve avere la capacità di coinvolgere a 360 gradi tutti i collaboratori che fanno parte dell’azienda, che lavorano gomito a gomito con lui. E’ quindi importante che diventi un leader e che come persona sia dotato di integrità, coerenza ed onestà, che rispetti i collaboratori e li stimoli e li riprenda al momento giusto per poterli far crescere sia per il proprio bene che per il bene dell’impresa.

I principi di integrità, coerenza e onestà devono essere perseguiti anche sul piano personale perché le aree della propria vita sono assolutamente collegate fra loro e non viste come compartimenti stagni.

E’ come una automobile è costruita con dei componenti ma nell’insieme, se non sono equilibrati fra loro, non funziona correttamente.

Ricordatevi, da soli non si può fare niente ma si possono raggiungere grandi mete soltanto se si costruisce un gruppo di lavoro affiatato!

6 – Hai le competenze tecniche necessarie per svolgere quel particolare tipo di attività? La professionalità e la conoscenza dell’attività che si va a svolgere è la base fondamentale per riuscire a creare un azienda di successo.

Molti imprenditori si improvvisano tali aprendo un attività che non conoscono perché magari hanno sentito dire che quel tipo di attività tira sul mercato, o perché anche il mio vicino di casa lo fa quindi perché non lo possa fare io

Sbagliato! La conoscenza a fondo di ciò che fai è la base per impostare al meglio la propria attività, quanto tempo mi serve per produrre, quante persone mi servono per fare quel lavoro è la base di una buona organizzazione tecnica.
Scegliete quindi il lavoro giusto e ciò che siete portati a fare e diventate un esperto di quel settore.

Ognuno deve conoscere a fondo il proprio mestiere.

7 – Hai stabilito chiaramente qual è il tuo obiettivo?

L’imprenditore è come il capitano di una nave, è importante impostare la rotta per raggiungere la meta, tenere sotto controllo gli indicatori di rotta e verificare che la nave sia in buono stato e … non distrarsi mai altrimenti succede come la Costa e Schettino si affonda la nave con gravi conseguenze per se e per gli altri.

“Se non sapete dove state andando, probabilmente finirete da qualche altra parte” (Laurence Peter)

Fissa gli obiettivi di lungo periodo e definisci dei sub obiettivi e il piano strategico per raggiungerli!

Dopo aver letto questo articolo ti senti di avere le caratteristiche da imprenditore?

A proposito di me

Laureata in Economia e Commercio, iscritta all’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Pesaro e Urbino dal 2004 e nel Registro dei Revisori Legali dei Conti dal 2004.
Ricopre incarichi di revisore legale, anche in enti pubblici, di Curatore Fallimentare e Commissario Giudiziale per il Tribunale di Pesaro e Urbino.
Esperta nel controllo di gestione, risanamento aziendale, procedure concorsuali e consulenze societarie.

Informazioni Generali

Phone: 3939140892
Email: miuccigessica@gmail.com

61036 Colli al Metauro (PU)

Via Ponte Metauro 3/D

Pesaro-Urbino

CONTATTAMI

Richiedi una mia consulenza o Check Aziendale

DIMMI DI PIÙ RIGUARDO I TUOI PROGETTI
LAVORIAMO INSIEME
2018-03-05T16:47:02+00:00

Qualcosa su di me

Laureata in Economia e Commercio, iscritta all’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Pesaro e Urbino dal 2004 e nel Registro dei Revisori Legali dei Conti dal 2004.
Ricopre incarichi di revisore legale, anche in enti pubblici, di Curatore Fallimentare e Commissario Giudiziale per il Tribunale di Pesaro e Urbino.
Esperta nel controllo di gestione, risanamento aziendale, procedure concorsuali e consulenze societarie.

Ultime video-pillole

Ultimi articoli